X
Menu
Capofoco I.G.T. Umbria 

Potente, longevo, strutturato.

I capofochi dei camini, presenti in ogni casa colonica delle terre umbre, danno il nome ad un vino che vuole trasmettere calore, convivialità ed eleganza. In Capofoco il Gamay del Trasimeno, vitigno appartenente alla famiglia dei Grenache, arrivato più di 400 anni fa sulle sponde del lago e da allora sempre coltivato, si eleva alla sua massima espressione grazie all’abbinamento con il Montepulciano, reinserito nel panorama varietale di Madrevite ed espressione tipica dell’enologia dell’Italia centrale. Grazie all’affinamento per un anno in piccole barriques di rovere francese, Capofoco è in grado di evolvere per lunghi anni.
Capofoco I.G.T. Umbria è composto da uve Gamay del Trasimeno 50% e Montepulciano 50%.
Zona di Produzione: Madrevite si trova nell’Italia centrale, nella regione dell’Umbria, nel suo settore nord-occidentale. I vigneti sorgono nelle colline che dividono la Valdichiana dalla valle del lago Trasimeno, a 320 m. s. l. m. L’esposizione dei vigneti segue l’andamento delle colline, in posizione sud/sud-ovest. La loro età media è di 15 anni, il sistema di allevamento utilizzato è il cordone speronato, con un numero di ceppi per ettaro di 5000. La produzione per ettaro di uve per Capofoco è di circa 50 quintali.
Caratteristiche del Terreno: le colline dove sorge Madrevite si sono formate durante il Pliocene (circa 3 milioni di anni fa) dall’innalzamento del terreno che era precedentemente occupato dalle acque. I terreni si presentano di natura tendenzialmente argillosa.
Capofoco si presenta come un vino di grande carattere, strutturato, con una componente fruttata molto importante e di assoluta complessità.
Vinificazione: la raccolta viene fatta manualmente con selezione accurata dei grappoli. La fermentazione spontanea senza l’utilizzo di lieviti aggiunti viene seguita dalla macerazione sulle bucce per 21-28 giorni con frequenti rimontaggi e delestages.
Maturazione: 12 mesi in barriques francesi.
Affinamento in Bottiglia: 6 mesi
Caratteristiche: il vino si presenta di veste rubino con decisi e giovani riflessi violacei che virano verso il granato con l’affinamento. I profumi di piccoli frutti rossi e neri sposano toni balsamici, di vaniglia e di inchiostro. Di grande struttura e profondità, ha un palato vibrante, sapido e dal tannino carezzevole.
Temperatura di Servizio: 18-20 °C
0,00€0 Prodotti